The Rime of the Ancient Mariner Samuel Taylor Coleridge

«By thy long grey beard and glittering eye, Now wherefore stopp’st thou me?

(Per la tua lunga barba grigia e il tuo occhio scintillante, perché ora mi fermi?)

***

There was a ship

(C’era una volta un bastimento)

***

The ship drove fast, loud roared the blast, And southward aye we fled.

(la nave correva veloce, la tempesta ruggiva forte, e ci s’inoltrava sempre più verso il sud.)

***

At lenght did cross an Albatross, Thorough the fog it came; As if it had been a Christian soul, We hailed it in God’s name.

(Alla fine un Albatro passò per aria, e venne a noi traverso la nebbia. Come se fosse stato un’anima cristiana, lo salutammo nel nome di Dio.)

***

With my cross-bow I shot the ALBATROSS

(Con la mia balestra, io ammazzai l’ALBATRO!)

La leggenda del vecchio marinaro, Sameul T. Coleridge, Tea, traduzione di Enrico Nencioni, collana i Tascabili del bibliofilo, illustrazioni di Gustave Doré.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...